Lettera del lunedì – 17 dicembre

A tutti i nostri allievi/e,

alle loro famiglie

e ai docenti e formatori

Torino, 16 dicembre 2018

Buongiorno carissimi ragazzi, giovani, genitori e docenti.

Avvio questa mia lettera con le parole di Papa Francesco, pronunciate oggi in Piazza San Pietro al termine dell’Angelus: «E ora mi rivolgo in modo speciale a voi, cari bambini di Roma, venuti per la benedizione dei “Bambinelli”… Cari bambini, quando, nelle vostre case, vi raccoglierete in preghiera davanti al presepe, fissando lo sguardo su Gesù Bambino sentirete lo stupore… Voi mi chiederete: cosa significa “lo stupore”? È un sentimento più forte, è più di un’emozione comune. È vedere Dio: lo stupore per il grande mistero di Dio fatto uomo; e lo Spirito Santo vi metterà nel cuore l’umiltà, la tenerezza e la bontà di Gesù. Gesù è buono, Gesù è tenero, Gesù è umile. Questo è il vero Natale! Non dimenticatevi. Che sia così per voi e per i vostri familiari. E benedico tutti i Bambinelli».

Un momento bello per i bambini e le famiglie di Roma. «Tutta la gioia in una culla». È questo il tema scelto dal Centro Oratori Romani per il tradizionale appuntamento con la Benedizione dei Bambinelli in Piazza San Pietro. L’evento, nato per volontà di San Paolo VI, coinvolge bambini, ragazzi, famiglie ed animatori delle parrocchie romane per un momento prezioso del percorso di preparazione al Natale. “È un momento forte che caratterizza da anni la vita degli oratori, scandisce questo tempo di Natale ed è un rilancio del desiderare che Gesù diventi il centro della vita di ogni bambino e di ogni oratorio”.

Invito ciascuno di voi, ogni famiglia, a trovare l’occasione e il momento per benedire il “Bambinello” del proprio presepe. Chi può benedire? Immediatamente pensiamo al sacerdote. Ed è vero. Ma possono benedire anche il papà e la mamma, i nonni, l’insegnante e il catechista. A casa o a scuola, in Parrocchia o in Oratorio, basta radunarsi insieme, raccogliersi in preghiera e recitare insieme questa preghiera composta da San Paolo VI nel 1969:

 

LA PREGHIERA PRESSO LA CULLA DI GESÙ BAMBINO

O Dio, Padre Santo,

che tanto hai amato gli uomini,

che hai loro inviato il tuo Figlio unigenito,

nato da te prima di tutti i secoli:

Degnati di benedire questi presepi,

che faranno la gioia delle famiglie cristiane.

Queste immagini

del mistero dell’Incarnazione,

sostengano la fede dei genitori e degli adulti,

ravvivino la speranza dei fanciulli,

aumentino in tutti la carità.

Te lo chiediamo

per Gesù, tuo Figlio amatissimo,

che ci ha salvati con la sua morte e la sua risurrezione,

e che incessantemente intercede per noi presso di te.

Amen.

 

Don Claudio Belfiore – Direttore                   

Recent Posts