Alternanza Scuola e Lavoro a DUBLINO

By
 In iti, liceo

Alternanza Scuola e Lavoro a DUBLINO (IRLANDA)

1° – 29 Luglio 2018

In questo mese di luglio 2018, un gruppo di quattordici allievi del Liceo Scientifico e dell’Istituto Tecnico Tecnologico si sono recati a Dublino, accompagnati da un docente, per vivere un’esperienza di Alternanza Scuola e Lavoro in un ambiente di lingua inglese. L’iniziativa è stata favorita dalla scuola in collaborazione con l’IEP, ente irlandese che organizza scambi culturali e soggiorni in Irlanda e che assiste gli studenti nel trovare sistemazione in famiglia e di lavoro. Già, perché lo scopo fondamentale della permanenza non è stato quello di fare turismo quanto di vivere a contatto diretto con gli irlandesi, lavorando mattina e pomeriggio in modo da rapportarsi continuamente in lingua con i datori di lavoro e col pubblico: chi ha fatto il commesso, chi l’assistente di sala in hotel, chi ha lavorato in un pub.

È stata un’esperienza interessante e formativa che ha costretto i ragazzi a mettersi alla prova col mondo del lavoro ma da una posizione di basso livello e con gli ostacoli di una lingua straniera. Fa piacere rilevare come i ragazzi abbiano affrontato con disponibilità queste sfide, impegnandosi tutti, nessuno escluso, con serietà. Il docente che girava presso le loro sedi per verificare che lo stage procedesse regolarmente, ha raccolto opinioni molto favorevoli da parte dei datori di lavoro: tutti hanno notato la loro correttezza, l’educazione, la buona conoscenza di base della lingua; alcuni hanno avuto espressioni di vera lode nei loro confronti, sottolineando l’affidabilità, il senso del dovere e la disponibilità nei confronti del lavoro e, aggiungiamo, in pieno spirito di laboriosità e correttezza nell’agire di spiccata matrice salesiana.

Non sono mancati momenti di vita di gruppo e di convivialità: i ragazzi hanno sempre tenuto vivi i legami fra di loro e col docente, in modo sincero e spontaneo: la sera ci si trovava presso il bar Starbuck’s nel centro, a Westmoreland St., o ci si premiava con una cena di gruppo presso qualche ristorante tipico irlandese di Temple Bar: bistecche coi sughi, irish stew, fish and chips non mancavano mai. Punto dolente, il bere: nella terra del whiskey e della birra solo i pochi maggiorenni hanno degustato una Guinness, raccogliendo l’invidia dei compagni non ancora diciottenni.

In conclusione, si può affermare che l’esperienza, ormai in dirittura di arrivo, sia stata decisamente positiva, resa tale soprattutto grazie al comportamento ineccepibile ed al naturale buon senso che ha caratterizzato l’agire di tutti. Si è anche creato un forte senso di gruppo, di comunità, così da cementare amicizie e solidarietà.

Non è mancato neanche un momento di salesianità: un docente ha scoperto una scuola salesiana quasi per caso, guardando la città dell’upper deck dei tipici bus a due piani. In Navan Road esiste una chiesa dedicata a St. Mary Help of the Christians (Maria Ausiliatrice) e dietro una scuola intitolata a St. John Bosco. Una visita a questo punto era d’obbligo. Abbiamo così gettato un ponte tra la nostra scuola e questa scuola salesiana di Dublino, aprendo possibilità di scambi culturali, visite, collaborazioni future.

 

 

 

 

 

Recent Posts